“Mamma voglio fare il Dj”
Così è iniziata l’avventura di Mirko Boni.
Il giovane dj Toscano classe ’89 inizia a muovere i suoi primi passi
nel mondo della notte a soli 14 anni in un club storico della costa
tirrenica: la Barcaccina Fashion Club (LI).
Col passare del tempo Mirko affina sempre più tecnica e selezione
musicale restando comunque legato al genere House,
ma sempre più influenzato dalle sonorità latine tribali.
Proprio questo mix vincente fa si che il nome di Mirko Boni inizi
a comparire sempre più sulle locandine di tantissimi locali tra cui:
Fellini (MI), Murena Beach Club (TE), 45 Giri (RM), Metrò Gold (NA),
Pepero Porto Cervo (SS), NonSoloModa (TO), Tinì SoundGarden (LI),
Tenax (FI), Twiga (LU), Nababila (NA), Lidò Le Panteraie (PT), Frau (LU),
Essenza (SI), Punto D’Ombra (PN), Boccaccio (PI), Fata Verde (MI),
Boma Cersare Paciotti (LI), Umbria Beat Music Festival (PG), YAB (FI),
La Capannina di Franceschi (LU), fino ad arrivare in Grecia e in Spagna,
rispettivamente al W Club di Salonicco e al Bora Bora di Ibiza.
La voglia di personalizzare sempre più i suoi set con proprie
creazioni, avvicina Mirko al mondo della produzione,
firmando dischi per molte label tra cui Vamos Music, Saifam, Jango,
A-Gain, Pornostar, ricevendo support dai dj di fama mondiale tra cui:
Bob Sinclar, David Guetta, Don Diablo, Steve Angello e molti altri…
Nell’estate 2013 a dimostrazione del grande impegno che questo dj
mette davanti e dietro la consolle entra a far parte della
Nazionale Italiana Calcio Dj Ufficiale, insieme a dei mostri sacri
della musica dance come Provenzano, Stefano Noferini, Molella,
Francesco Zappalà, Ricky Le Roy, Alex Gaudino, Dr Feelx,
Fargetta, Samuele Sartini, Sergio Mauri ecc...

Tutto il resto è storia recente...